Edoardo Zanchini
(1971)


Architetto, dottore di Ricerca in Pianificazione Urbanistica è Vicepresidente nazionale di Legambiente, dal 2011 responsabile clima e internazionale. Membro del board dello Renewables Grid Initiatives e della SOS School of Sustainability, del Consiglio Direttivo di FREE e Cresme. Ha insegnato nelle Università di Roma e Pescara (dove è stato ricercatore dal 2008 al 2012) e conseguito l’abilitazione scientifica come Professore associato in Pianificazione e progettazione urbanistica (2015).
Tra le recenti pubblicazioni, "Il clima cambia le città. Strategie di adattamento e mitigazione nella pianificazione urbanistica" (con F. Musco, Francoangeli 2015), "La sinistra e la città" (con Roberto Della Seta, Donzelli 2013), "L’Italia oltre la crisi" (con Duccio Bianchi, Edizioni Ambiente, 2013), "Ambiente Italia 2011. Il consumo di suolo in Italia" (con Duccio Bianchi, Edizioni Ambiente, 2011), "Sterminati giganti? La modernità dell’eolico nel paesaggio italiano" (Alinea, 2010).
E’ curatore, insieme a Duccio Bianchi, del Rapporto annuale “Ambiente Italia” e responsabile dell’Osservatorio “Città Clima”, di IUAV e Legambiente, sull’adattamento ai cambiamenti climatici delle città e del territorio (con F. Musco). Autore di numerosi saggi sui temi della sostenibilità urbana e dell’innovazione energetica.
Ha scritto articoli, tra gli altri, per Il Sole 24 Ore, Il Corriere della Sera, il Manifesto, Il Giornale dell’Architettura, Lavoce.info, Italianieuropei.