Enrico Pau
(Cagliari, 1956)


Enrico Pau

Si laurea in Lettere con una tesi dedicata all’opera degli scenografi e registi Adolphe Appia e Edward Gordon Craig. È docente di italiano e storia presso le scuole superiori ed ha insegnato Storia del Teatro presso l’Università di Cagliari, dove svolge attività didattica presso il Centro per l’Educazione ai Linguaggi del Cinema, degli Audiovisivi e della Multimedialità.
Dal 1975 si è dedicato al teatro, prima come attore e poi come regista.
Nel 1980 realizza la sceneggiatura, la regia e la conduzione di numerose trasmissioni radiofoniche, per la sede Rai di Cagliari. Dal 1985 è cronista teatrale per il quotidiano sassarese “La Nuova Sardegna”. È del 1996 la sua prima esperienza cinematografica: sceneggia e dirige - insieme ad Aldo Tanchis e Antonella Iaccarino - il cortometraggio “La volpe e l’Ape”, che gli vale il primo premio al Festival Visioni Italiane del 1996 di Bologna ed il premio per la miglior regia nel panorama italiano del Festival Internazionale di Siena.
Nel 1999 dirige “Storie di Pugili”, un documentario che racconta le vicende di sette grandi pugili sardi e col quale partecipa al Festival Internazionale di Dublino.
Dopo l’esordio al lungometraggio con Pesi leggeri (2002) ie Jimmy della collina (2006), nel 2017 arriva nelle sale “L’accabadora”, un film ancora una volta dedicato Sardegna, una terra sospesa tra riti arcaici e un futuro moderno ed incerto.